Il gazpatcho (un po’ a caso)

Come fare il gazpatcho senza dosi precise ed ottenere un risultato ottimo.

Ingredienti (4 porzioni):

circa mezzo kg di pomodori maturi
1 peperone verde
1/2 peperone rosso
1 cetriolo grande
mezza cipolla rossa
pane raffermo (io ho utilizzato mezza baguette)
mezzo bicchiere di aceto bianco
acqua fredda
pepe, sale, olio d’oliva
(ricetta senza aglio, se vi piace aggiungetene uno spicchio)

Preparazione:

Lavare bene i pomodori e sbucciarli immergendoli per un minuto in acqua bollente (io li infilzo con la forchetta, intaglio una croce sulla buccia con il coltello, e li immergo ancora infilzati nell’acqua). Togliere i pomodori dall’acqua bollente, bagnarli con acqua fredda e sbucciarli (ci vorrà un istante!).

Tagliare i pomodori sbucciati in 4 spicchi e svuotarli completamente dei semi. Lavare i peperoni e tagliarli a pezzettini. Sbucciare il cetrioli e tagliarlo a cubetti. Fare lo stesso con la cipolla.

Spezzettare il pane e coprirlo di acqua fredda e del mezzo bicchiere di aceto (lasciate fermo almeno 10 minuti).

Sistemare i pomodori in un frullatore capiente. Frullare fino ad ottenere una crema. Aggiungere le altre verdure un poco a poco, frullando sempre bene. Aggiungere il sale ed il pepe (assaggiando fino ad ottenere il gusto desiderato). Aggiungere 3 cucchiai di olio d’oliva e frullare ancora un po’.

Strizzare bene il pane ed aggiungerlo al composto. Ultimo colpo di frullatore e siete pronti per servire!

7 thoughts on “Il gazpatcho (un po’ a caso)

  1. Che voglia d’estate in terrazza con un bel piatto fresco come questo! Potrebbe essere accompagnato da alcune verdurine a julienne o del picccolo pesce fritto? Cosa ne pensi?

    • La versione originale effettivamente prevede l’accompagnamento con verdure tagliate a cubetti. ma il pesce fritto potrebbe essere ancora meglio!

  2. Cookagna aspetta solo che lo veda Gusto… Era in Galles questo weekend, but it’s just a matter of time… io non sono una fan, ma voglio assolutamente provare la ricetta con il riso venere… Welcome back Cookagna!!!

  3. Gusto ha visto anche dal Galles e ha gia’ provveduto ad acquistare gli ingredienti per testare la ricetta questo week end. Il gazpacho era un grande assente nel ricettario Cookagna ed e’ con somma gioia che ci accingiamo a provarlo.

  4. Carissime capRicci e Gusto, grazie dei vostri commenti e del supporto! Vedrò di mantenere vivo il momentum con ricette a voi gradite🙂

  5. Ottima ricetta! Gusto e’ un sommelier del gazpacho e conferma che questa versione e’ deliziosa. Cosa hai usato per frullare? Io sono dovuta ricorrere al fidatissimo minipimer perche’ nel frullatore non si frullava niente..

    • Detto da te cara Gusto e’ il miglior complimento! Io ho usato il frullatore normale in effetti, ma credo che il minipimer sia un’alternativa efficiente!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...