Focaccia genovese

A suggerimento dei genovesi va mangiata con il cappuccino…ma anche una versione più tradizionale può andare bene!

Ingredienti (1 teglia)

Per la pasta:
400ml di acqua
600gr di farina manitoba
25gr di lievito fresco
15gr di sale fino
2 cucchiai di zucchero
40ml olio extra vergine di oliva
mezzo pugno di sale grosso

Per la salamoia:
40ml olio extra vergine di oliva
40ml acqua calda
1 cucchiaino di sale fino

Preparazione

Sciogliere il sale fino in acqua tiepida all’interno della ciotola del robot da cucina. Aggiungere lo zucchero e l’olio. Aggiungere poi metà della farina e iniziare a creare l’impasto usando una frusta piatta.
Dopo 3-4 minuti otterrete una pastella liquida ed omogenea.

Unire il lievito sbriciolato e impastare per altri 2-3 minuti sempre con la frusta piatta.

Aggiungere la restante farina. Sostituire la frusta con il gancio ed avviare l’impastatrice a bassa velocità fino a che gli ingredienti abbiano formato una palla (l’impasto rimarrà abbastanza appiccicoso).

Oliare nel frattempo una teglia da forno.

Rimuovere l’impasto dal robot e lavorarlo brevemente su di una spianatoia infarinata. Sistemarlo poi al centro della teglia oliata e spennellarlo con un po’ di olio.

Far lievitare in forno caldo a 30°C per un’ora e mezza (l’impasto riempirà tutta la teglia!).

Stendere poi con le mani per allargare l’impasto su tutta la superficie della teglia in modo omogeneo. Spennellare con metà della salamoia (preparata poco prima semplicemente mescolando olio e sale, aggiungendo alla fine l’acqua calda emulsionando) e far lievitare altri 30 minuti.

Una volta trascorsa la seconda lievitazione, creare con le dita i classici buchi della focaccia (premendo bene ma senza bucare del tutto l’impasto). Spennellare con la rimanente salamoia e spargere un po’ di sale grosso (non esagerate altrimenti la focaccia sarà troppo salata).

Lasciare lievitare per la terza ed ultima volta per 30 minuti.

Scaldare poi il forno a 200°C e cuocere per 15 minuti.

Servire calda e fragrante!!!

 

 

11 thoughts on “Focaccia genovese

  1. Questa focaccia ha un aspetto molto invitante, la provero’ al piu’ presto! Verra’ lo stesso anche senza un fotonico robot da cucina?

    • Si provala perchè è davvero buona! Occhio a non mettere troppo sale grosso sopra, altrimenti diventa un po’ troppo salata!
      Fammi sapere come ti è venuta🙂

  2. mmmm buona!!! sai quante volte mi dico che vorrei provare a farmi la focaccia a casa? ma io sono una frana coi lievitati.. sono impaziente!!! se la faccio seguirò sicuramente la tua ricetta🙂

    • Ciao Marzia! Effettivamente le varie fasi di lievitatura mettono in crisi anche me….soprattutto perchè di solito non vedo l’ora di assaggiare! Questa ricetta è davvero ottima. Potrebbe essere ulteriormente migliorabile se si avesse un lievito madre al posto del lievito di birra puro…Se provi fammi sapere come va!

  3. Gusto Agosti e’ stato dotato di planetaria solo per poter provare questa focaccia. Buonissima. Un unico dubbio: il forno va ventilato o statico?

    • Cara Gusto benvenuta nel gruppo delle adepte alla planetaria! Per un po’ non esisterà altro nella tua vita🙂
      Per quanto riguarda il forno, la ventilazione potrebbe darti una maggiore lievitazione (ma probabilmente dovrai accorciare un po’ i tempi di cottura per non asciugare troppo la focaccia)!

  4. Salamoia imbattibile. La focaccia e’ venuta croccante ma morbida al tempo stesso. capRicci e la sua impastatrice sono stati molto felici e soddisfatti. Grazie Cookagna!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...