Stufato di zucchine e gorgonzola in cocotte

Il primo utilizzo di queste deliziose cocotte di ghisa.

Ingredienti (2 persone):

1 zucchina
100gr di gorgonzola
2 cucchiai di mascarpone
2 cucchiai di olio EVO
sale e pepe

Preparazione:

Dopo averla lavata, tagliare la zucchina a listarelle molto sottili sul lato lungo (io ho utilizzato il pela patate). Prendete poi 6 di queste listarelle e tagliatele ancora fino ad avere dei piccoli pezzettini.
Mescolate questi pezzettini di zucchina al mascarpone e tenete da parte.
Preparate il gorgonzola tagliando anche questo a pezzetti.

Ungete con l’olio le due cocotte e foderatele in questo modo:
(i) utilizzate le listarelle di zucchine per coprirne i bordi ed il fondo,
(ii) sistemate i pezzetti di gorgonzola in cerchio dopo le zucchine,
(iii) fate un secondo strato di zucchine in modo da lasciare in mezzo alla cocotte lo spazio dove mettere il mascarpone

Spolverate con sale e pepe a piacere e mettete il coperchio alle cocotte. Infornate le cocotte a 180° per una decina di minuti.

Cocotte zucchine gorgonzola 1

Prima della cottura…

Prima di servire lasciare raffreddare per almeno 5 minuti senza coperchio in modo che il contenuto si rapprenda leggermente.

Servire con del buon pane fragrante come antipasto, primo o piatto unico!

Cocotte zucchine gorgonzola 2

…e dopo la cottura!

;

Quick and healthy series: ah che buona la bruschetta!

Imbattibile antipasto d’estate!!!!

Ingredienti e preparazione:

Lavare bene mezzo kg di pomodorini pachino o datterini. Tagliarli in 4 spicchi e sistemarli in una terrina.

Aggiungere sale (4/5 pizzichi) e mescolare bene. Lasciare da parte per 10/15 minuti in modo che i pomodori rilascino l’eccesso d’acqua. Con mezzo kg di pomodori si riescono a fare circa 15 bruschettine.

‘Scolare’ dal liquido in eccesso e insaporire con pepe, origano e un paio di cucchiai di olio d’oliva (non troppo a questo punto!).

Tostare bene il pane, tagliato precedentemente in fette da 1.5cm. Se vi piace, strofinate uno spicchio d’aglio a crudo sul pane caldo.

Con un cucchiaio sistemare i pomodorini sopra il pane aggiungendo poi un altro filo d’olio e qualche goccia di aceto balsamico.
Strabuone.

Il gazpatcho (un po’ a caso)

Come fare il gazpatcho senza dosi precise ed ottenere un risultato ottimo.

Ingredienti (4 porzioni):

circa mezzo kg di pomodori maturi
1 peperone verde
1/2 peperone rosso
1 cetriolo grande
mezza cipolla rossa
pane raffermo (io ho utilizzato mezza baguette)
mezzo bicchiere di aceto bianco
acqua fredda
pepe, sale, olio d’oliva
(ricetta senza aglio, se vi piace aggiungetene uno spicchio)

Preparazione:

Lavare bene i pomodori e sbucciarli immergendoli per un minuto in acqua bollente (io li infilzo con la forchetta, intaglio una croce sulla buccia con il coltello, e li immergo ancora infilzati nell’acqua). Togliere i pomodori dall’acqua bollente, bagnarli con acqua fredda e sbucciarli (ci vorrà un istante!).

Tagliare i pomodori sbucciati in 4 spicchi e svuotarli completamente dei semi. Lavare i peperoni e tagliarli a pezzettini. Sbucciare il cetrioli e tagliarlo a cubetti. Fare lo stesso con la cipolla.

Spezzettare il pane e coprirlo di acqua fredda e del mezzo bicchiere di aceto (lasciate fermo almeno 10 minuti).

Sistemare i pomodori in un frullatore capiente. Frullare fino ad ottenere una crema. Aggiungere le altre verdure un poco a poco, frullando sempre bene. Aggiungere il sale ed il pepe (assaggiando fino ad ottenere il gusto desiderato). Aggiungere 3 cucchiai di olio d’oliva e frullare ancora un po’.

Strizzare bene il pane ed aggiungerlo al composto. Ultimo colpo di frullatore e siete pronti per servire!

Fish and chips all’italiana

Missing London…also at the table!

Ingredienti (2 porzioni) 

4 patate medie a pasta gialla
8 calamari
4 acciughe
4 triglie
farina q.b.
olio di semi per friggere
sale

Preparazione

Pelare le patate e tagliarle a fettine sottilissime con l’aiuto di una mandolina. Lasciarle da parte.

Se potete fatevi pulire il pesce in pescheria. Una volta a casa tagliate a tocchetti i calamari, sfliettate le triglie e togliete le teste alle acciughe.
Asciugare il pesce con della carta da cucina. Passate ogni pezzo di pesce in sufficiente farina da coprirlo per bene (anche all’interno delle acciughe pulite).

Mettere a scaldare l’olio a fuoco in una pentola antiaderente capiente e profonda (dimensione wok per intenderci). L’olio sarà pronto quando, immergendovi il manico di un cucchiaio di legno per qualche secondo, si formeranno delle piccole bollicine tutto attorno.

Friggete prima le patate. Immergetene una manciata alla volta nell’olio bollente. Rigiratele con un cucchiaio (non di legno!) fino a che i bordi saranno dorati. Scolatele con l’aiuto di una schiumarola o un colino. Mettetele ad asciugare su un po’ di carta da cucina.
Una volta fritte, sistematele in una terrina e aggiungete un paio di prese di sale. Rigiratele per bene in modo uniforme.
Potete aggiungerci anche altre spezie (tipo paprika), oppure del pepe.

Una volta finito con le patate, friggete i calamari. Scolateli e salateli.
Procedete con i filetti di triglia e poi infine le acciughe. Anche qui salate a piacere.

Servite tutto caldo.
Delizioso l’abbinamento con una maionese profumata all’arancia.

Crumble d’autunno con zucca e patate

Ingredienti (per 2 persone)

60gr di farina bianca
50gr di burro
2 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai di fiocchi d’avena
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di salvia sminuzzata
sale, pepe, peperoncino, coriandolo, zenzero a gusto
300gr di polpa di zucca (peso prima della cottura)
1 patata grande
2 cucchiai di panna di soya
1 scalogno
2 cucchiai di olio evo

Preparazione

Tagliare la zucca e la patata a pezzi grossi e cuocere a vapore fino a che siano entrambe morbide ma non disfatte (io ho usato la pentola a pressione, con cottura di 10 minuti da fischio).

Nel frattempo preparare il crumble. In una tazza mescolare la farina, il pangrattato, l’avena e il pangrattato. Aggiungere il burro freddo a tocchetti e sbriciolarlo con gli ingredienti asciutti fino ad ottenere delle briciole grosse. Aggiungere poi la salvia e gli altri sapori a gusto.

In una teglia da forno mettere l’olio e lo scalogno tritato. Sistemarci poi la zucca e la patata (io ho lasciato i pezzi interi, ma se volete potete prima schiacciarle con uno schiaccia patate per ottenere un crumble più compatto all’interno). Spolverare sulle verdure un po’ di sale e pepe (o del dado vegetale). Coprire con un paio di cucchiai di panna vegetale.
Per migliorare la presentazione, preparare il crumble in coppettine individuali.

Coprire uniformemente con le briciole di crumble e infornare a 180° per una ventina di minuti.
Finire con 5 minuti di grill per dare colore al crumble.

Nidi di Radicchio Trevigiano con Caprino e Miele

 img_2597Ingredienti (per 2 persone)

Radicchio di Treviso (1 cespo a persona)
2 caprini (125gr l’uno)
miele d’acacia (2 cucchiai)
sale, pepe (e coriandolo)

a

Preparazione

img_2593Scaldare bene una pentola antiaderente e far appassire il radicchio ben lavato ed asciugato con un filo d’olio (il radicchio deve ammorbidirsi ma non bruciarsi!). A fuoco spento, salare leggermente.

Preparare una teglia da forno con carta oleata e, una volta pronto, sistemare il radicchio in piccoli nidi. Al centro sistemare il caprino, tagliato in tre piccole porzioni. Far colare su ogni nido un cucchiaio di miele e poi spolverarci sopra un po’ di pepe (e coriandolo) a piacere.

Infornare per circa 15 minuti (il caprino si deve leggermente dorare e il miele caramellare).  Ottimo servito come veloce antipasto. 

  img_2599a

Pollo al Miele con Carote e Parsnip Glassati

Un secondo piatto super sweet ma anche sour! 

 
Ingredienti (2 persone)
Pollo al miele e verdure glassate 1
2 Petti di Pollo (possibilmente con la pelle)
2/3 scalogni
1 mela
burro
miele di acacia
vino bianco
sale e pepe
2 carote
2 parsnip (pastinaca sativa)
1 limone (succo)
zucchero
 A
a
Preparazione

Sbucciare le carote e le pastinache. Tagliarle a listarelle di circa 5cm l’una.

In una pentola di media misura far sciogliere un pezzetto di burro (c.30gr) e, una volta sciolto, aggingere le verdure. Far rosolare per qualche istante a fuoco alto, poi aggiungere il succo di limone (o di arancia a piacere) e spolverare con 2/3 cucchiai di zucchero bianco. Mescolare bene, poi coprire e lasciare cucinare a fuoco basso. Mescolare di tanto in tanto.  Una volta che il liquido sarà quasi interamente evaporato, le verdure dovrebbero essere morbide e quindi cotte. Spolverare di sale prima di servire.

parsnip e carote 1  parsnip e carote 2

Accendere il forno in modalità grill (200°).  In una padella far sciogliere 30gr di burro e una volta caldo, aggiungere i petti di pollo. Rosolarli per circa 5 minuti per lato senza però cuocerli del tutto. Togliere poi il pollo dalle padella e tenerlo da parte. Nella medesima padella (non lavatela!) aggiungere gli scalogni e mezza mela tritati e lasciare insaporire. Sale e pepe a piacere. Quando gli scalogni si saranno imbruniti, aggiungere ed amalgamare bene 2 cucchiai abbondanti di miele. Rimettere il pollo in padella e sfumare con del vino bianco. 

Una volta che il vino bianco sarà evaporato, sistemare il pollo e le salsa in una teglia da forno, infornare e far grigliare per un paio di minuti. Servire molto caldo, con le verdure glassate e delle fettine di mela scottate con del burro.

Pollo al miele e verdure glassate

 

 

Scarica il file  Pollo al miele con carote e parsnip glassati

Download the file  Honey Roasted Chicken with Glazed Carrots and Parsnips