Banana, chocolate and hazelnuts bread

…e di quando una ricetta inaspettatamente migliora con il passare dei giorni!

Ingredienti (per 1 stampo da plumcake):

120gr di burro a temperatura ambiente
150gr di zucchero bianco
200gr di farina bianca
1 cucchiaino di lievito
1 presa di sale
2 uova intere
4 banane moooolto mature (quelle ormai tutte nere che vi dispiace buttare insomma…)
100gr di cioccolato fondente (in gocce se le avete)
50gr di noccioline tritate
qualche goccia di aroma di vaniglia (opzionale)

Preparazione:

Per questo dolce io ho usato la planetaria, ma potete benissimo procedere anche senza.

Nella ciotola della planetaria mettere il burro a pezzetti con lo zucchero. Accendere la planetaria a velocità media (4/5) con il gancio K. Far impastare fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Sempre con l’impastatrice accesa, aggiungere 1 uovo alla volta. Lasciare che si amalgamino bene.

Sbucciare le banane e passarle con uno schiaccia patate. Aggiungere i purè di banana alle uova insieme all’aroma di vaniglia. Mescolare bene.

Aggiungere infine un po’ alla volta gli ingredienti asciutti (farina, lievito, sale) precedentemente mescolati. Fermare la planetaria.

Tritare il cioccolato fondente (se non avete le gocce) ed aggiungerlo insieme alle noccioline all’impasto. Mescolare a mano con un cucchiaio.

Versare l’impasto in uno stampo da plumcake imburrato. Infornare per almeno 50 minuti in forno caldo a 165°C.

Nota sincera:
Era da molto tempo che volevo provare a fare il banana bread, immaginandolo come il perfetto dolce da colazione.
Con massimo disappunto però, una volta sformato e raffreddato, il dolce si presentava untuoso con i sapori dei vari ingredienti troppo definiti.
Visto che buttare il cibo è peccato mortale, ho però continuato a mangiarne una fetta ogni giorno. E gioia e tripudio…con il passare del tempo il dolce è sensibilmente migliorato: consistenza asciutta ma morbida e sapori ben amalgamati .
Consiglio quindi di dare a questo plumcake una chance, cucinarlo e poi aspettare un paio di giorni prima di servirlo. A questo punto non vi deluderà.

banana bread_1

banana bread_2

L’Ovis Mollis e i biscottini per l’ora de tè

Finalmente la frolla che cercavo! La scoperta dell’ovis mollis!

Ingredienti (circa 35/40 biscottini):

200gr di farina 00
50gr di maizena
125gr di zucchero a velo
150gr di burro ammorbidito a cubetti
5 uova sode (solo tuorli)
buccia grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino da caffè di aroma di vaniglia
marmellata a scelta
nocciole spezzettate (opzionali)

Preparazione:

La pasta frolla Ovis Mollis è una variante della pasta frolla che utilizza i tuorli d’uovo sodi e combina alla farina 00 anche la maizena. il risultato è quello di una pasta molto più morbida e friabile, che ricorda i biscotti di pasticceria. D-E-L-I-Z-I-O-S-A.

Far bollire le uova (mettere le uova in acqua fredda e far bollire per 10 minuti dall’inizio del bollore). Una volta sode, passare le uova sotto l’acqua fredda (facilita la ‘sgusciatura’), togliere il guscio e separare gli albumi dai tuorli.
Sminuzzare i tuorli con l’aiuto di una forchetta fino ad ottenere una consistenza farinosa.

Io ho fatto la pasta con la planetaria (che facilita e velocizza moltissimo la fase di impasto) ma potete procedere anche a mano, similmente ad una pasta frolla classica.

Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria e, con il gancio a K, far impastare per qualche minuto a velocità media (4-5). Dovete ottenere una pasta morbida e non appiccicosa.

Lasciare in frigo per una decina di minuti prima di creare i biscotti.

Formare delle palline di pasta e con il pollice creare uno buco nel mezzo del biscotto. Si possono cospargere i bordi dei biscotti con le nocciole spezzettate se vi piacciono. Con l’aiuto di un cucchiaino piccolo, riempire l’infossatura creata nel biscotto con la marmellata prescelta (io ho usato quella di albicocche).
Potete chiaramente utilizzare la pasta per fare i biscotti nelle forme che preferite!

Infornare in forno caldo a 170°C per 15 minuti. I biscotti non devono prendere colore, saranno pronti prima! Lasciate raffreddare del tutto prima di togliere i biscotti dalla teglia.

Ovis mollis_biscotti tè

I Zaeti (quelli veri!)

Grazie alla Signora Luisa per la ricetta PERFETTA di questi tipici biscotti veneziani!

Ingredienti (c.20 biscotti di media dimensione):

150gr di farina di mais fioretto
150gr di farina 00
100gr di zucchero semolato
100gr di burro ammorbidito
3 tuorli
100gr di uvetta sultanina
mezzo bicchiere di grappa
mezzo bicchiere di acqua (non nella ricetta originaria)
1 bustina piccola di lievito

Preparazione:

Amalgamare il burro ammorbidito tagliato a pezzetti con lo zucchero fino ad ottenere una crema omogenea (io ho usato la planetaria). Aggiungere i tuorli e sbattere bene. Nel frattempo mettere l’uvetta in ammollo nella grappa (per molteplici motivi io mi sono presa la licenza di usare metà grappa e metà acqua – il sapore non ci rimette!).

Aggiungere a poco a poco le due farine (mescolate in precedenza) ed il lievito continuando a mescolare bene l’impasto. Scolare l’uvetta ed aggiungerla al composto per ultima.

Con la planetaria l’esercizio dell’impastare è decisamente più semplice, ad ogni modo la consistenza che dovete cercare è quella di una pasta frolla che non vi appiccichi le mani.

Lasciare riposare un po’ la pasta e procedere poi alla sagomatura in piccoli rombi con lato di c.6cm (io ho trovato semplice il creare prima dei ‘tubi’ tra le mani e poi schiacciarne i lati una volta sulla teglia).

Infornateli a forno caldo a 175°C (statico) per c.15 minuti – lasciate abbastanza spazio tra un biscotto e l’altro in quanto lievitano abbastanza. I biscotti dovranno essere dorati, ma non si dovranno scurire troppo.

Ottimi da soli o nel latte la mattina!

Zaeti

Il Croccante

Un inizio di Natale (ed il post #100)

Ingredienti:

100 gr di mandorle con la buccia
100gr di nocciole
2 cucchiai di sesamo
350gr di zucchero semolato
3 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di succo di limone

Preparazione:

Mettere le mandorle e le nocciole in una teglia da forno e far tostare per circa 5 minuti a 180°C.

In una pentola (non antiaderente) mettere lo zucchero con l’acqua ed il limone. Accendere il fuoco a fiamma medio-bassa.

Non mescolare lo zucchero da subito. Aspettare che ci sia un accenno di liquefazione ai bordi. A quel punto, con un cucchiaio di legno, mescolare di tanto in tanto per circa 20 minuti. Lo zucchero cristallizzerà in blocchetti all’inizio, ma poi inizierà a sciogliersi e caramellare.

Una volta sciolto lo zucchero, togliere dal fuoco e aggiungere la frutta secca tostata ed il sesamo.

Preparare una teglia/terrina rivestita di carta forno e versarci il composto ottenuto. Spalmare fino ad ottenere uno strato di c.1,5cm omogeneo.

Lasciare raffreddare e rapprendere. Ci vorrà poco. Poi potrete spezzare e gustare il blocco di croccante.

Croccante

Quick and healthy series: la galette di mele e cannella

Come utilizzare un rotolo di pastà brisè e 2 mele avanzate.

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisè pronta da utilizzare
3 cucchiai di marmellata (sceglietene una che tenda all’aspro, io ho usato quella di mirtilli rossi)
2 mele (di qualunque tipo)
5 cucchiai di zucchero bianco semolato
1 cucchiaino raso di cannella

Preparazione:

Stendere la pasta brisè in uno stampo da crostata rotondo e bucherellarla con una forchetta. Spalmare la marmellata sul fondo in modo uniforme. Una marmellata aspra aiuterà a creare un contrasto con il dolce delle mele caramellate.

Mescolare lo zucchero alla cannella. Tagliare le mele a fettine sottili.

Disporre le mele in cerchi concentrici partendo da quello esterno, sovrapponendole per circa la metà. Una volta finita la disposizione delle mele, spolverare con lo zucchero/cannella in modo da coprire bene tutta la frutta.

Ripiegare i bordi della pasta ed infornare a forno caldo a 180°C per circa 25 minuti. Fate poi passare al grill la torta per un paio di minuti in modo che lo zucchero caramelli per bene.

 

 

Panna cotta con crema di cachi

Tempo per la spesa: 10 minuti. Tempo per pensare a cosa preparare di dolce: 2,5 minuti. Cachi: visti e comprati.

Ingredienti (5/6 porzioni)

2 cachi maturi
2 cucchiai di zucchero bianco
200gr panna da montare
50gr zucchero bianco
1 bacca di vaniglia intera
3gr di gelatina in fogli
100gr yogurt bianco intero

Preparazione

Sbucciate delicatamente due cachi maturi. Frullatene la polpa con 2 cucchiai di zucchero fino ad ottenere una crema densa e un po’ collosa.

Sistemare la crema di cachi sul fondo degli stampini prescelti e riponeteli in frigorifero per una decina di minuti.

Preparate nel frattempo la panna cotta con questa ricetta qui.

Versate la panna cotta sopra la crema di cachi e lasciate raffreddare in frigorifero fino al momento di servire.

Macarons al caramello salato

Un paio di albumi avanzati + caramello salato da finire = ingredienti perfetti per i macarons!

Ingredienti (c.30-40 macarons completi)

90gr di albumi
30gr zucchero bianco semolato
200gr zucchero a velo
110gr di farina di mandorle
caramello salato q.b.

Preparazione

Seguite la ricetta per la preparazione dei macarons qui.

E quella del caramello salato qui.

Una volta pronti i macarons, abbinateli a due a due per forma e dimensione e lasciateli raffreddare/riposare per almeno 1 ora prima di farcirli.

Con un cucchiaino, spalmate un po’ di caramello su un macaron – il mio caramello era rimasto puttosto liquido quindi non ho potuto abbondare con il filling!
Coprite con l’altra metà e fate in modo che aderiscano bene.

Conservate in frigorifero fino a 10 minuti prima di servire.